Emergenza Coronavirus – Le attività di controllo della certificazione verde COVID-19

Emergenza Coronavirus – Le attività di controllo della certificazione verde COVID-19

A seguito dell’approvazione del Decreto-legge n. 105 del 23/07/2021 che impone l’obbligo del possesso della certificazione verde o “green pass” per accedere dal 6 agosto 2021 a determinati servizi ed attività (vedi la nostra ultima news COS’È LA CERTIFICAZIONE VERDE), riassumiamo in questo articolo le questioni operative, relative alle attività di controllo: Chi può effettuare i controlli? Con quali strumenti deve essere effettuata tale verifica?

CHI EFFETTUA L’ATTIVITÀ DI CONTROLLO: POSSIBILITÀ DI INCARICO

Come abbiamo già visto, la verifica del possesso della certificazione verde COVID-19 al momento dell’accesso presso un servizio o un’attività tra quelle elencate del decreto, spetta al titolare o al gestore di tale servizio o attività. Il DPCM 17/06/2021 all’art. 13 co. 2, specifica i soggetti che sono deputati alla verifica del possesso della certificazione:

  • Soggetti titolari delle strutture ricettive e dei pubblici esercizi;
  • Il proprietario o il legittimo detentore di luoghi o locali presso i quali si svolgono eventi e attività per cui è previsto il green pass;
  • I gestori delle strutture che erogano prestazioni sanitarie, socio-sanitarie e socio assistenziali per cui è previsto il green pass.

Non tutti le persone che lavorano all’interno di un’attività, quindi, possono effettuare i controlli ma vi è la possibilità, come specificato nello stesso articolo del DPCM 17/06/2021, di demandare il ruolo di “controllore” ad un delegato con uno specifico incarico. I soggetti elencati sopra, infatti, possono incaricare uno o più soggetti ad effettuare le verifiche del possesso della certificazione verde, mediante un atto formale che riporti anche le necessarie istruzioni sull’esercizio di tali attività di verifica.

Se il titolare o il gestore vogliono, quindi, incaricare il proprio personale ad effettuare le attività di controllo, sarà necessario elaborare un documento formale di incarico scritto, che contenga anche le istruzioni operative con le quali effettuare le verifiche.

Scarica qui il nostro modello di incarico per la verifica delle certificazioni verdi COVID-19: QUI.

COME EFFETTUARE LA VERIFICA DELLA CERTIFICAZIONE

La verifica della certificazione verde è effettuata attraverso la lettura del QR Code, esclusivamente mediante l’utilizzo dell’applicazione “VerificaC19” su un dispositivo dedicato, all’ingresso dell’attività. L’applicazione permette di verificare l’autenticità, la validità e l’integrità della certificazione, di conoscere le generalità del soggetto ma senza rendere visibili le informazioni relative all’emissione e quindi nel rispetto della Privacy.

Il soggetto intestatario del green pass, in caso di richiesta da parte del soggetto incaricato della verifica, dovrà anche presentare un idoneo documento d’identità.

Si ricorda che le attività di controllo devono avvenire senza conservare i dati relativi alla verifica, quindi non deve essere redatto alcun elenco scritto o raccolta dati relativi ai soggetti che accedono al servizio o all’attività, e non deve essere formulata nessuna richiesta di copia del pass.

CARTELLI E INFORMAZIONE AI CLIENTI

Scarica i nostri modelli di cartelli con l’obbligo di possesso della certificazione verde COVID-19 per l’accesso ai luoghi:

Se hai un'attività turistica o ricettiva e sono presenti dei clienti o degli ospiti di un'altra nazionalità, scarica anche i nostri cartelli in lingua inglese:

COSA DEVE FARE IL DATORE DI LAVORO IN CONCRETO?

Riassumiamo, di seguito, quali sono le attività che il datore di lavoro di un’attività obbligata dovrebbe svolgere in merito al green pass:

  • Affiggere un cartello che indichi, per le attività soggette, l’obbligo di possedere la certificazione verde all’ingresso, definendo le aree per le quali è richiesto;
  • Dotarsi dell’apposita applicazione VerificaC19 per controllare la validità e il possesso della certificazione ove richiesto;
  • Incaricare attraverso un apposito atto scritto il personale addetto ad effettuare le attività di controllo delle certificazioni all’accesso.

Non esitare a contattarci per maggiori informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. | tel. 0421 276274