Emergenza Coronavirus –  Quante persone al tavolo in zona bianca?

Emergenza Coronavirus – Quante persone al tavolo in zona bianca?

A seguito della classificazione in zona bianca di molte Regioni è stata pubblicata un'ordinanza del Ministero della Salute con la quale è stato chiarito uno degli aspetti che ha suscitato maggiore confusione nell'ultimo periodo per le attività di ristorazione.

La Regione Veneto da oggi 7 giugno 2021 è classificata in zona bianca insieme alla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, in zona bianca già dallo scorso 31 maggio, e ad altre Regioni.

Si ricorda che in zona bianca restano valide tutte le misure generali di contenimento del contagio che abbiamo riassunto nella nostra ultima news: "Cosa si può fare in zona bianca?".

QUANTE PERSONE POSSONO STARE AL TAVOLO IN ZONA BIANCA

La nuova ordinanza specifica che fino al 21 giugno 2021, in zona bianca il consumo al tavolo nei servizi di ristorazione (ristoranti, bar, gelaterie, ecc.) deve svolgersi nel seguente modo:

  • Il consumo al tavolo al chiuso, è consentito per un massimo di 6 persone per tavolo, salvo che siano tutti conviventi (detto ultimo aspetto afferisce alla responsabilità individuale);
  • Per il consumo al tavolo all'aperto, non ci sono limitazioni sul numero massimo di persone per ogni tavolo.

Si precisa che per le attività di ristorazione sono in vigore e devono essere applicate le Linee guida per la ripresa delle attività economiche e sociali, aggiornate il 28 maggio 2021.

Specifichiamo anche che, con la classificazione in zona bianca, possono riaprire tutte le attività per cui era prevista la ripresa in un periodo successivo. L'elenco delle attività ai cui è consentita l'apertura è stato pubblicato anche nell'ultima ordinanza della Regione Veneto del 5 giugno 2021.

E IN ZONA GIALLA?

Per le attività di ristorazione in zona gialla resta il limite delle 4 persone al tavolo, salvo che siano tutti conviventi, sia all'aperto che al chiuso.

Ricordiamo il sito del Governo con tutte le FAQ per le zone gialle e bianche.

Non esitare a contattarci per maggiori informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. | tel. 0421 276274