Emergenza coronavirus - Modificato l'elenco delle attività che possono rimanere aperte

Emergenza coronavirus - Modificato l'elenco delle attività che possono rimanere aperte

Il Dpcm 22 marzo 2020 ha indicato l’elenco delle attività produttive che possono continuare ad esercitare la loro attività: l'elenco è specificato nell’allegato 1. L’elenco è organizzato per settori ATECO: è possibile individuare la descrizione e le specifiche dei codici ATECO sul sito dell'ISTAT:  https://www.istat.it/it/archivio/17888  

Ieri sera il Ministero per lo Sviluppo Economico, di concerto con le parti sociali ha aggiornato l'elenco di cui all'allegato 1: questo l'elenco aggiornato.

Alle imprese che non erano state sospese dal DPCM 22 marzo 2020 e che, per effetto del presente decreto, dovranno sospendere la propria attività, sarà consentita la possibilità di ultimare le necessarie alla sospensione, inclusa la spedizione della merce in giacenza, fino alla data del 28 marzo 2020.

Lo studio i2 Sicurezza ha predisposto un file di confronto tra le due versioni del decreto che è possibile scaricare dalla nostra area dowload: scarica il confronto tra le due versioni dell'allegato 1 al Dpcm 22 marzo 202.

Ricordiamo che le misure del Dpcm 22 marzo 2020 si applicano cumulativamente a quelle Dpcm 11 marzo 2020 (vedi dettagli su questo provvedimento in questa news precedente) e che rimangono invariate anche le modalità di comunicazione alle Prefetture per attività di cui al punto d) e g). Per approfondimenti rimandiamo alla nostra news precedente.

Restiamo a disposizione ai nostri contatti (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. ; cell. 340 – 8375705)