i2Sicurezza
Servizi per la sicurezza sul lavoro

Finanziamento imprese e incentivi INAIL

INCENTIVI INAIL E OSCILLAZIONE DEL TASSO

INCENTIVI INAIL

L’INAIL pubblica annualmente il Bando Incentivi ISI mettendo a disposizione delle imprese che vogliono investire nella sicurezza nei luoghi di lavoro un contributo a fondo perduto. I destinatari degli incentivi sono le imprese, anche individuali, iscritte alla Camera di commercio industria, artigianato e agricoltura. Il finanziamento riguarda progetti finalizzati al miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza del lavoro o all’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale.

OSCILLAZIONE DEL TASSO INAIL

L'Inail premia con uno "sconto" denominato "oscillazione per prevenzione" (OT/24), le aziende, operative da almeno un biennio, che eseguono interventi per il miglioramento delle condizioni di sicurezza e di igiene nei luoghi di lavoro, in aggiunta a quelli minimi previsti dalla normativa in materia (decreto legislativo 81/2008 e successive modifiche e integrazioni). L'"oscillazione per prevenzione" riduce il tasso di premio applicabile all'azienda, determinando un risparmio sul premio dovuto all'Inail. Possono beneficiarne, su domanda, tutte le aziende in possesso dei requisiti per il rilascio della regolarità contributiva ed assicurativa ed in regola con le disposizioni obbligatorie in materia di prevenzione infortuni e di igiene del lavoro (pre-requisiti). In aggiunta, è necessario che l'azienda abbia effettuato, nell'anno precedente a quello in cui chiede la riduzione, interventi di miglioramento nel campo della prevenzione degli infortuni e igiene del lavoro.

  • Formazione finanziata a sostengo delle cooperative per superare l'emergenza coronavirus

    Con l'avvisto 46 del 14/07/2020 Fon.Coop ha stanziato € 3,5 milioni per la formazione, con lo scopo di far ripartire le imprese compite dall'emergenza coronavirus. Di seguito i punti salienti del bando.

    Sono destinatari delle attività formative:

    1. soci lavoratori/lavoratrici di imprese cooperative che prestano la loro attività presso la cooperativa ricevendo una remunerazione (anche non da lavoro dipendente);
    2. dipendenti inclusi apprendisti;
    3. lavoratori in ammortizzatori sociali (FIS, CIGO, CIGS, CIGD, contratti di solidarietà);
    4. lavoratori con contratto di co.co.co. e di co.co.pro. in deroga;

    Sono altresì inclusi i lavoratori a tempo determinato con ricorrenza stagionale, anche nel periodo in cui non sono in servizio; si specifica nel caso di questa tipologia di lavoratori come per quelli in ammortizzatori sociali che l’impresa beneficiaria dovrà assicurare la quota di co-finanziamento privato, se dovuta in base al regime di aiuto prescelto.

    Caratteristiche dei piani ed entità del finanziamento

    Le risorse previste dall'avviso, derivanti da quelle assegnate dall’INPS al Fondo, ammontano a € 3.500.000,00 di cui € 3.000.000,00 (Linea 1) ripartite su base regionale (ad eccezione della Valle d’Aosta e Piemonte) e € 500.000,00 (Linea 2) stanziate a livello nazionale.

    L’Avviso premia in sede di valutazione i piani pluriaziendali e l’attivazione di reti di parternariato. Tra i destinatari è valorizzata la partecipazione ai piani dei lavoratori in ammortizzatori sociali e precari, delle lavoratrici, dei giovani, degli immigrati.

    Per la redazione delle graduatorie della Linea 1 il Fondo procederà a:

    1. collocare in ordine di punteggio per ogni graduatoria regionale i piani idonei (punteggio pari o superiore alla soglia minima);
    2. in caso di piani con medesimo punteggio i piani saranno collocati in graduatoria in base al punteggio ottenuto con riferimento al macro item “Qualità progettuale” della griglia di valutazione; nel caso persistano punteggi ex aequo si prenderà in considerazione l’ordine di presentazione dei piani (numero di protocollo);
    3. nel caso di residuo di risorse di alcune regioni saranno utilizzate per finanziare prioritariamente il piano che risulti parzialmente finanziabile (almeno per il 50%) dalle risorse di ciascuna graduatoria regionale purché all’interno di macroaree individuate;
    4. nel caso di ulteriori residui di risorse di alcune regioni esse saranno sommate per finanziare i piani non finanziabili dalle altre regioni su lista unica per ordine di punteggio con i criteri indicati al punto 2 all’interno di macroaree individuate.

    Scadenza

    Il termine ultimo per la validazione è fissato alle ore 13:00 del giorno 09/10/2020.

  • FORMAZIONE FINANZIATA

    Troviamo insieme la soluzione migliore per finanziare la tua formazione.

    • Consulenza per la scelta del Fondo;
    • Individuazione dei fabbisogni formativi lavoratori;
    • Progettazione delle attività formative;
    • Organizzazione ed erogazione dei corsi avvalendosi di docenti qualificati;
    • Gestione delle fasi amministrative del progetto; Presentazione della domanda di finanziamento al Fondo;
    • Compilazione del formulario on-line (sia per la parte progettuale sia per quella finanziaria);
    • Gestione della comunicazione con il Fondo;
    • Predisposizione della rendicontazione del progetto al Fondo;


    Tutte le suddette attività risulteranno GRATUITE per le aziende, perché inserite nel piano di finanziamento del fondo prescelto.

    I fondi interprofessionali con cui lavoriamo sono: FONDIMPRESA, FAPI, FONCOOP, FONARCOM, FONDIR, FONDIRIGENTI, FORTE, FONDER

     

    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. per studiare assieme la soluzione migliore per te

© Copyright 2021 - i2Sicurezza | Sicurezza sul lavoro e formazione professionale specialistica e finanziata by i2Sicurezza - Created by Fabio Rizzo

Studio i2Sicurezza - Via Zappetti, 20 - 30026 Portogruaro (VE) - P.IVA 02544480276 - Privacy e note legali